Dance Summer Course
Dance Summer Course

Dance Summer Course

Isola di Albarella 2019

Albarella Dance Summer Course è un evento internazionale di danza alla sua prima edizione, rivolto a studenti, danzatori professionisti ed insegnanti. Concepito come Vacanza-Studio, mira, attraverso lezioni, workshop e master class con maestri ospiti internazionali, a perfezionare ed arricchire il bagaglio tecnico ed artistico dei partecipanti.

Il programma di studio si svolgerà dall’8 al 13 Luglio 2019; sono previsti corsi di danza di diversi livelli e stili: classico,  neoclassico, contemporaneo e modern.

Beyondance si dedica al sostegno dell’Arte della danza e del balletto, come vero e profondo mezzo per trasmettere forti emozioni, in grado di smuovere gli animi.

Siamo Beyondance. Beyond perché vogliamo andare oltre. Oltre l’apparenza, oltre la Danza.

Oggigiorno nel mondo della danza si richiede ai ballerini una sempre maggiore versatilità che si estenda dal classico più puro al contemporaneo più ricercato, assorbendo ed interpretando le coreografie con un linguaggio corporeo che si avvicina sempre più alla naturalezza umana. Per raggiungere questa padronanza fisica ed espressiva è fondamentale dedicarsi con costanza e dedizione quotidiana, soprattuto negli anni di formazione accademica e professionale.

WORKSHOP DI APERTURA STAGE

Coreografo e regista di grande fama internazionale, Giuliano Peparini sarà con noi sull’isola di Albarella e terrà il workshop coreografico di apertura della settimana di stage, organizzata da Beyondance. Approfittate di questa meravigliosa opportunità!

GIULIANO PEPARINI
GIULIANO PEPARINI

GIULIANO PEPARINI

"Bisogna sempre credere nei propri sogni e andare fino in fondo anche quando si va controcorrente."

GIULIANO PEPARINI

GIULIANO PEPARINI

Nato a Roma, Giuliano PEPARINI è riconosciuto come uno dei registi e coreografi più prolifici ed eclettici della scena internazionale.

Lascia l’Italia all’età di 16 anni per perfezionarsi alla scuola dell’American Ballet di New York.

Successivamente rientra in Europa dove è scritturato da Roland Petit al Ballet National de Marseille divenendone, nel 1997, Danseur Etoile.

Nel 1998, Giuliano PEPARINI presenta la sua prima coreografia “Horses” all’Opèra di Marsiglia.

Assistente e Maître de ballet del grande Roland Petit, Giuliano rimonta i suoi balletti per differenti compagnie mondiali come l’Opèra de Paris, il Teatro Bolchoi di Mosca, l’Opera Nazionale di Tokyo, il Teatro alla Scala di Milano, etc.

Nel dicembre 2001, è a San Pietroburgo – al Teatro Mariinsky (Russia) dove firma la sua coreografia “Loulou, i sogni di un’Anti-Star” per il balletto del Kirov.

Frequenta e si forma alle scuole di Teatro “Claude Mathieu”, “Jacques Lecoq” e la Scuola di cinema “La Femis” a Parigi.

Collabora con il Cirque du Soleil per dei workshop di “teatro e movimento”.

Più tardi, nel 2004, incontra Franco Dragone (Cirque du Soleil – Céline Dion) con il quale divide la stessa cultura dello spettacolo ed insieme creano ”Le Reve”, uno dei più grandi e poetici spettacoli mai visti a Las Vegas. “Le Reve”, in scena da oltre 10 anni, è stato votato per 5 anni consecutivi, come miglior show di Las Vegas.

Nel 2007, Giuliano PEPARINI crea un evento con 150 artisti per l’apertura dell’Hotel Crown Macao in Cina.

Lavora nel cinema in collaborazione con grandi registi quali Niki Caro (due nomination agli Oscar 2005) ed Eric Emmanuel Schmitt (Grand Prix du Theatre de l’Academie Française).

Nel 2008 crea, dirige e coreografa lo spettacolo dell’artista Catherine Lara, intitolato “Au de-là des murs” al Palais des Sports di Parigi.

Nel 2010 è Direttore Associato e Coreografo del più grande show acquatico del mondo: “The House of Dancing Water” (Franco Dragone Entertainment Group), spettacolo permanente a Macao (China).

Nel 2012, Dove Attia e Albert Cohen (produttori de “I Dieci Comandamenti”, “Il Re Sole”, “Mozart Opera Rock”) gli affidano la regia e coreografia della loro nuova commedia musicale a Parigi: “1789, Les Amants de la Bastille” premiata con “Le Globe de Crystal” come migliore commedia musicale dell’anno in Francia.

Nel 2013, dopo oltre 20 anni di assenza dalle scene italiane, ritorna in veste di Direttore Artistico e Coreografo del talent show “Amici 12”, Mediaset – Canale 5.

Lo stesso anno gli viene affidata la regia della nuova opera moderna “ROMEO e GIULIETTA – Ama e cambia il mondo”, prodotta da David Zard, che ha debuttato il 2 e 3 ottobre 2013 all’Arena di Verona. Per due anni lo spettacolo è stato in tournée in tutta Italia riscuotendo ovunque il tutto esaurito.

Grazie al clamoroso successo ottenuto nell’edizione di Amici 12, Giuliano Peparini viene richiamato come Direttore Artistico del programma per l’anno 2013/2014 così come per l’edizione 2014/2015.

Nei primi mesi del 2015 è stato protagonista della scena televisiva francese come giudice del programma “La France a un incroyable talent” in onda sul canale francese M6.

Il 17 settembre 2015 ha debuttato al Palais des Congrès di Parigi la sua opera musicale “La légende du Roi Arthur” di cui ha firmato la regia e le coreografie e che è stato in tour nelle maggiori città francesi fino a luglio 2016.

Il 20 dicembre 2015, al Teatro dell’Opera di Roma, debutta un suo personalissimo adattamento del balletto “Lo Schiaccianoci”. Dati i clamorosi successi di pubblico e botteghino (oltre 900mila euro di incassi e 20mila spettatori), il balletto è stato ripreso anche per la stagione 2016/2017 sempre al Teatro dell’Opera di Roma.

E’ curatore e direttore artistico del programma televisivo Mediaset “House Party” trasmesso in prima serata su Canale 5 e del talent “Amici” nell’edizione 2016/2017.

A dicembre 2017, un nuovo allestimento di “Nutcracker” lo vede come regista e coreografo a Forest National (Bruxelles). Sempre a Dicembre, per il terzo anno consecutivo, il suo personalissimo “Schiaccianoci” è presente in cartellone al Teatro dell’Opera di Roma.

L’8 marzo 2018 debutta sulle scene francesi un suo nuovo spettacolo: “Bô” (musiche originali di Catherine Lara e scrittura e regia di Giuliano Peparini).

Da Febbraio e sino a giugno 2018, sarà ancora una volta regista di Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo, già in cartellone in vari teatri in Italia.

A luglio 2018, al Teatro delle Terme di Caracalla di Roma, una prima mondiale del balletto “Romeo e Giulietta” ha visto Giuliano ancora una volta in veste di regista e coreografo.

Nel settembre 2018, Claudio Baglioni lo sceglie come Regista Teatrale e Coreografo per “Al Centro” Tour che festeggia i 50 anni di carriera dell’artista. Successivamente a 3 date all’Arena di Verona che hanno ospitato più di 50mila persone riscuotendo un enorme successo di pubblico, lo spettacolo proseguirà con oltre 40 repliche nelle maggiori città italiane con un sold out già annunciato.

Seguire Giuliano Peparini:

WEB  www.giulianopeparini.net 

FACEBOOK  https://www.facebook.com/giulianopepariniofficiel

TWITTER @gpeparini

INSTAGRAM @giulianopeparini

YOUTUBE  https://www.youtube.com/user/GIULIANOPEPARINI

CLASSICO / REPERTORIO / PUNTA / TECNICA MASCHILE

Ogni giorno come in una scuola o compagnia professionale, la giornata inizierà con una lezione di danza classica per poi proseguire nella giornata con le lezioni di repertorio assieme al lavoro in punta e alla tecnica maschile.

STÈPHANE PHAVORIN
STÈPHANE PHAVORIN

STÈPHANE PHAVORIN

"Il balletto classico è come i giardini del castello di Versailles di Re Luigi XIV, tutto deve essere impeccabile, senza un filo d’erba in eccedenza."

STÈPHANE PHAVORIN

STÈPHANE PHAVORIN

Stéphane Phavorin, studia alla scuola di ballo dell’Opéra di Parigi con insegnanti di chiara fama e contestualmente studia anche pianoforte al Conservatorio di Nizza e a Ruehl-Malmaison.

Durante i suoi 25 anni di carriera con l’Opéra di Parigi, arriva ad essere nominato Primo Ballerino e danza nei balletti dei più grandi coreografi contemporanei quali: Pina Bausch, William Forsythe, Mats Ek, Twyla Tharp, Jiri Kylián e Wayne McGregor.

Il suo repertorio include i ruoli principali nei balletti “Il Lago dei Cigni”, “lo Schiaccianoci”, “Romeo e Giulietta” di Rudolf Nureyev e “La Sylphide” di Pierre Lacotte.

Ha ricevuto il premio dell’Opéra di Parigi AROP e la medaglia d’argento nelle Competizioni Internazionali di Parigi e San Pietroburgo.

Conseguito nel 2002 il Diploma di Stato, e nel 2013 il Certificato di Professore di Danza in Pedagogia, Stephane è spesso invitato ad insegnare nelle migliori Compagnie Internazionali come: l’Opéra di Parigi, il Royal Ballet di Londra, il Teatro Colón di Buenos Aires, l’ HET National Ballet di Amsterdam, il Teatro alla Scala di Milano, lo Stuttgart Ballett, l’Opéra di Bordeaux, il Teatro dell’Opera di Vienna, il Boston Ballet, l’American Ballet e l’Alvin Ailey di New York.

Per quattro anni é stato Ballet Master della Compañía Nacional de Danza di Madrid, diretta da Josè Carlos Martinez e successivamente del Teatro dell’Opera di Roma, sotto la direzione di Eleonora Abbagnato.

Stephane ha creato inoltre tre lavori coreografici: “3941” su musica del Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns, “Piazzo” sulla musica di Astor Piazzolla con Vasko Vasiliev ( Primo Violino nell’orchestra del Covent Garden) e nel 2016 nella produzione de “La Traviata” con la regia di Sofia Coppola e i costumi di Valentino.

LUIZA LOPES
LUIZA LOPES

LUIZA LOPES

"Il viaggio è importante quanto la destinazione. Buon divertimento!”

LUIZA LOPES

LUIZA LOPES

Luiza Lopes, nata a San Paolo (Brasile) inizia a ballare all’età di 8 anni presso la Municipal School of Ballet e successivamente al Dance Center Nice Leite-Ilara Lopes.

Dopo aver vinto diversi concorsi in Brasile, all’età di 15 anni le viene assegnata una borsa di studio per studiare presso la Royal Ballet School di Londra e l’English National Ballet School. A soli 17 anni riceve il suo primo contratto come professionista presso la nuova compagnia di San Paolo in Brasile.

Luiza da subito viene notata per il suo talento, le sue linee e la sua musicalità e inizia a ballare come Prima Ballerina. Aggiunge al suo repertorio i capolavori di George Balanchine con il ruolo della “Waltz Girl” in Serenade, Tchaikovsky Pas de Deux e Theme and Variations.

Danza nelle coreografie di famosi coreografi del XXI secolo come: il Pas de deux di Gnawa di Nacho Duato, Petite Mort di Jiri Kylian, Legend Pas de Deux di John Cranko, Le Spectre de la Rose di Mario Galizzi  e In the Middle Somewhat Elevated e Workwithinwork di William Forsythe.

Nella São Paulo Dance Company ha avuto l’onore di avere dei ruoli appositamente creati per lei come: Bachania Pas de Deux di Rodrigo Pederneiras, Giulietta in Romeo e Giulietta di Giovanni di Palma e in The Seasons di Edouard Lock.

Il suo repertorio include: La Sylphide di Mario Galizzi con il quale è stata invitata al “Gala of Stars 2014”, diretto da Marcia Haydee, Lo Schiaccianoci di Tatiana Leskova, e il Grand Pas de Deux dal Don Chisciotte di  Manoel Francisco.

In una delle sue ultime apparizioni con la São Paulo Dance Company, danza il passo a due del Cigno Nero di mario Galizia con il Primo Ballerino del Royal Ballet Thiago Soares.

All’inizio del 2015 viene invitata a far parte del Royal Swedish Ballet, come Pima Ballerina e debutta nella compagnia svedese nel ruolo deal Regina delle Driadi nel Don Chisciotte di Rudolf Nureyev. A settembre 2015 danza il suo primo ruolo principale con la compagnia nel balletto Raymonda di Pontus Lidberg e successivamente come “Hussan” nella versione svedese de Lo Schiaccianoci.

Nel 2016 viene scelta dal famoso coreografo inglese Christopher Wheeldon per il ruolo di Alice in Alice’s Adventures in Wonderland  e per il ruolo di Annina in Ponte Molle di Frank Andersen e Dina Björn. Nel 2017 danza il ruolo di Odette/Odile ne Il Lago dei cigni di Pär Isberg e capolavori di Alexander Ekman e Mats Ek.

Il coreografo inglese David Dawson la sceglie per il balletto The Grey Area, danza nel ruolo della Fata di Lillà ne La Bella Addormentata di Marcia Haydée e ha recentemente ballato Il Lago dei Cigni di Mario Galizzi come guest nella Compagnia di San Paolo.

Luiza è testimonial della famosa linea brasiliana di abbigliamento per la danza Balletto.

LORETA ALEXANDRESCU
LORETA ALEXANDRESCU

LORETA ALEXANDRESCU

"Amo vedere i miei ragazzi crescere, maturare e diventare professionisti. Trenta generazioni di allievi in giro per il mondo, che mi riempiono il cuore di gioia con la loro danza, tra i tanti: Roberto Bolle, Massimo Murru, Mara Galeazzi, Nicoletta Manni."

LORETA ALEXANDRESCU

LORETA ALEXANDRESCU

Loreta Alexandrescu diplomatasi nel 1975 in danza classica all’Accademia Nazionale di Coreografia di Cluj-Napoca (Romania), inizia da subito la carriera di ballerina professionista ballando tutto il repertorio classico e venendo nominata, nel 1977, prima ballerina al Teatro Rapsodia di Bucarest. L’anno successivo si trasferisce in Italia dove, alla carriera artistica affianca quella di insegnante di danza classica, storica e di carattere e quella per Maître de Ballet.

Dal 1988 insegna danza classico-accademica, punte, reperotorio, danza storica e danza di carattere presso il Dipartimento Danza dell’Accademia Teatro alla Scala (già Scuola di Ballo del Teatro alla Scala), ove è anche assistente coreografa per i balletti messi in scena dai ragazzi della Scuola di ballo stessa.

Dopo 31 anni di esperienza come insegnante, Loreta ad oggi è anche insegnante per colleghi e futuri colleghi, trasmettendo la tecnica dell’insegnamento sia per la pratica che per la teoria nel corso insegnanti della Scuola di ballo dell’Accademia Teatro alla Scala.

Attualmente collabora mensilmente anche con scuole di tutta Italia tenendo corsi di formazione di tutti i livelli.

SHELBY WILLIAMS (BISCUIT BALLERINA)
SHELBY WILLIAMS (BISCUIT BALLERINA)

SHELBY WILLIAMS (BISCUIT BALLERINA)

"Lasciati ispirare dalle imperfezioni!"

SHELBY WILLIAMS (BISCUIT BALLERINA)

SHELBY WILLIAMS (BISCUIT BALLERINA)

Shelby Williams, nata a Baton Rouge, Louisiana (USA). Inizia i suoi studi al Baton Rouge Ballet Theater. Continua la sua formazione professionale nel 2005 in seguito ad una borsa di studio presso l’accademia del Washington Ballet e successivamente nel 2007 alla Houston Ballet Academy.


Sin dall’inizio della sua carriera professionale, Shelby ha ballato in prestigiose compagnie quali: Houston Ballet II, Dresden SemperOper Ballett, Le Ballet d’Europe e il Barcelona Ballet.

Danza come solista con il Ballet Mainz, diretto da Pascal Touzeau dove appare nei ruoli principali ne Il Lago dei cigni, La Bella addormentata , Etude e Cenerentola. Nella compagnia di Mainz lavora con coreografi di fama internazionale, quali: Ohad Naharin, Johan Inger, Georg Reichel e Douglas Lee. 

Nel 2014, Shelby entra a far parte dell’ Hessisches Staatsballett come solista. Danza i ruoli principali nei lavori dei coreografi Crystal Pite, Alexander Ekman, Richard Siegel, Marco Goecke e Cayetano Soto. 

Dal 2016 è solista presso il Royal Ballet of Flanders diretto da Sidi Larbi Cherkaoui. Il suo repertorio nella compagnia include coreografie firmate da Hofesh Shechter, Akram Khan, Edouard Lock e Sidi Larbi Cherkaoui.

Nell’ottobre 2017 viene nominata dalla rivista Dance Europe come Interprete femminile d’eccezione per Approximate Sonata di William Forsythe e Café Müller di Pina Bausch.

Shelby è l’ideatrice di Biscuit Ballerina® (@biscuitballerina), personaggio caricaturale su Instagram voluto per ricordare a tutti i danzatori che essere imperfetti non è un difetto.

Grazie a Biscuit Ballerina®, Shelby è stata nominata nell’ottobre 2018 dalla rivista Dance Europe come “Migliore Novità” per aver affrontato il dibattito sulla ricerca della perfezione e la salute mentale nel mondo della danza.

NEOCLASSICO / DAL REPERTORIO FORSYTHE MOVIMENTI COREOGRAFICI E TECNOLOGIE D’IMPROVVISAZIONE

William Forsythe ha rappresentato un’evoluzione nel mondo della danza. La sua opera abbraccia un processo di sviluppo, basato sul movimento classico portato avanti con le sue “Improvisation Technologies”, linguaggio e modalità della sua danza, dove all’interno del sistema logico del balletto, lascia la libertà e la possibilità di esplorare sempre qualcosa di nuovo.

NOAH GELBER
NOAH GELBER

NOAH GELBER

“…più che essere interessato al risultato, mi interessa come si giunge al risultato…”. William Forsythe

NOAH GELBER

NOAH GELBER

Nato a New York City, Noah Gelber ha studiato undici anni alla prestigiosa School of American Ballet. Viene nominato all’età di 16 anni Primo Ballerino dell’American Ballet Company, con cui balla nelle tournée americane e in Messico.

Dopo aver deciso di spostarsi in Europa, entra come solista al Royal Ballet of Flanders, prima di ricevere l’invito da William Forsythe ad unirsi al Frankfurt Ballet. 

Diventa una vera e propria icona della compagnia e balla in tutte le coreografie in repertorio, in particolare come cast original di The Vertiginous Thrill of Exactitude.

Insieme al suo talento come danzatore, Forsythe spesso da spazio al talento canoro di Noah. Come solista pop, canta per la televisione e in concerti, sia Germania che in Austria. Le sue canzoni originali sono state pubblicate su CD in vendita in tutta Europa.

Esperto della tecnica di improvvisazione, viene usato da Forsythe come Ambasciatore e protagonista dei Cd-Rom‘William Forsythe Improvisation Technologies’.

É invitato regolarmente ad insegnare in Workshop di improvvisazione in numerose istituzioni Internazionali.

Noah sperimenta anche la coreografia, creando assoli e pas de deux per il Frankfurt Ballet,presenti in alcuni dei capolavori del repertorio Forsythe.

Gli viene commissionato come coreografo il balletto The Overcoat, per il Mariinskij Ballet, con cui vince 3 importanti riconoscimenti, tra cui il Golden Sofit di San Pietroburgo come migliore balletto dell’anno e il premio Golden Mask. Le sue altre creazioni sono: The Golden Age per il Mariinsky Ballet, Object Ours per I ballerini del Royal Ballet, il duetto Running Time, and il suo solo Gnos Naos e Opus 3/1-3. I suoi lavori coreografici sono stati presentati a Mosca, San Pietroburgo, New York, Londra, Montreal, Tel Aviv e Francoforte.

Ha anche coreografato per lo show televisivo israeliano Born to Dance e Contrust. 

Dal 1997, pur continuando a ballare, Noah ha avuto la responsabilità di rimontare 12 balletti di William Forsythe in più di 50 compagnie in tutto il mondo. É invitato come ballerino in molti Gala in cui si esibisce in coreografie create appositamente per lui.

CONTEMPORANEO / REPERTORIO KOR’SIA

Mattia Russo e Antonio de Rosa propongono un workshop basato su un’inchiesta sul movimento. Questa ricerca è focalizzata sullo scambio, tra le radici e le capacità di ogni partecipante. La lezione è strutturata come un processo creativo in cui esplorare l’opportunità di produrre un nuovo movimento è l’obiettivo principale. Si tratta di suggerire limiti mentali e fisici, preoccupazioni, contraddizioni interne o persino luoghi di memoria, per condurre il corpo alla scoperta di nuove soluzioni, estreme e sconosciute.

KOR’SIA<br/>MATTIA RUSSO & ANTONIO DE ROSA
KOR’SIA
MATTIA RUSSO & ANTONIO DE ROSA

KOR’SIA
MATTIA RUSSO & ANTONIO DE ROSA

"Partendo da una realtà concreta, la danza si trasforma in una nuova ricerca verso una forma di espressione personale."

KOR’SIA
MATTIA RUSSO & ANTONIO DE ROSA

KOR’SIA<br/>MATTIA RUSSO & ANTONIO DE ROSA

Antonio de Rosa e Mattia Russo, insieme a Giuseppe Dagostino, sono Kor’sia, un collettivo nato per la necessità di comunicare mediante il corpo e poter emergere come creatori ed interpreti.

Già da anni sono in pieno processo di investigazione e di ricerca del movimento; un interscambio professionale che li ha portati a scoprire un linguaggio corporeo più a fondo, e spaziare nei differenti concetti nella scena contemporanea.

L’esigenza nasce dalla voglia di voler creare ed esprimere le loro opinioni, informare, innamorare, lasciar pensare, donare una fresca e nuova esperienza al pubblico.Il progetto è ambizioso ed impegnativo, ma il principale obbiettivo di Kor’sia é di affermarsi nella scena Internazionale ed usare questo mezzo di espressione per il futuro.

ANTONIO DE ROSA: Nato a Napoli, inizia i suoi studi all’Accademia Nazionale di Danza a Roma. Nel 2005 si sposta a Milano ed entra alla Scuola di ballo del Teatro alla Scala, diretta da Frederic Olivieri. 

Nel 2008 inizia la sua carriera professionale con il Maggio Danza a Firenze e nel corpo di ballo dell’Arena di Verona. Nel 2009 entra a far parte del corpo di ballo del Teatro alla Scala e successivamente si sposta alla Compañía Nacional de Danza di Madrid, diretta da José Carlos Martinez. 

Lavora con numerosi coreografi: William Forsythe, Mat Ek, Goyo Montero, José Carlos Martinez,Jiri Kylian, Ivan Perez, Itzik Galilli, Ohad Naharin, Johan Inger, Tony Fabre e molti altri. Crea per la compagnia Mirage e Yellow Place in collaborazione con Mattia Russo e Kor’sia.

Riconoscimenti:

  • Premio “Giovane Talento” al Festival Internazionale di danza di Positano
  • Secondo posto al concorso coreografico Certamen di Madrid
  • Secondo premio al Copenhagen Intenational Choreography Competition, Danimarca
  • Primo premio al 21° Concorso coreografico Contemporain Jeunes Compagnies, Francia.
  • 1 Primo premio al Résidende Création 2015 Conseil Regional de Bourgogne & Synodales. Sens, Francia.

MATTIA RUSSO: Nato in provincia di Avellino, inizia i suoi studi presso l’Accademia Nazionale di Danza a Roma e e successivamente alla Scuola di ballo del Teatro alla Scala, dove si diploma nel 2008.

Fa la sua prima esperienza lavorativa al Choreographic Center the Generalitat Valenciana in Spagna e più tardi entra a far parte del corpo di ballo della Compañía Nacional de Danza di Madrid.

Durante la sua carriera di danzatore ha lavorato con coreografi di fama internazionale come: Gustavo Ramirez Sansano, Nacho Duato, Ramon Oller, Mats Ek, Sidi Larbi Cherkaoui, Jiri Kylian, Robert Battle, Didy Veldman, Hans van Manen, William Forsythe, Goyo Montero , Itzik Galili, Ohad Naharin e Joan Inger.

Come coreografo ha creato i seguenti balletti: Fratres per Introdans, Behind me, Descamino de dos, vincitore del grand prix all’International Choreography Competition NEW YORK- BURGOS, Capra Pelada creato per la Compañía Nacional de Danza e presentato presentato Guggenheim Museum di Bilbao e Mirage.

Riconoscimenti: 

  • Premio “Giovane Talento” al Festival Internazionale di danza di Positano
  • Secondo posto al concorso coreografico Certamen di Madrid 
  • Secondo premio al Copenhagen Intenational Choreography Competition, Danimarca
  • Primo premio al 21° Concorso coreografico Contemporain Jeunes Compagnies, Francia.
  • 1 Primo premio al Résidende Création 2015 Conseil Regional de Bourgogne & Synodales. Sens, Francia.
MODERN

Nata come un’esigenza di ribellione nei confronti degli schemi della Danza Accademica, la Danza Moderna è una danza libera che lascia spazio alle proprie emozioni. Ormai diffusa in televisione, rappresenta un’espressione comunicativa in linea con i generi musicali più attuali e moderni.

SIMONE NOLASCO
SIMONE NOLASCO

SIMONE NOLASCO

“I numerosi spettacoli dei tanti straordinari coreografi a cui ho preso parte, mi hanno consentito di essere il ballerino e la persona che sono oggi“

SIMONE NOLASCO

SIMONE NOLASCO

Simone Nolasco nasce a Roma nel 1993, fin da piccolo la danza ha fatto parte della sua vita, non mancando occasione per esibirsi in pubblico. Si è formato presso la scuola Lachance Ballet di Steve Lachance, ed oggi è uno dei ballerini professionisti più apprezzati all’interno del programma televisivo Amici.

Simone, nonostante la sua giovane età, è già riuscito a togliersi le sue belle soddisfazioni nel mondo della danza: ballerino per Justin Bieber agli “MTV EMA 2015” al Forum Milanofiori di Assago, nel video musicale di Elisa “NO HERO”, nei contenuti video per il concerto di Elisa “ON TOUR” e come ballerino per Alessandra Amoroso agli WIND MUSIC AWARDS all’Arena di Verona con coreografie di Veronica Peparini.

Sicuramente l’esperienza come ballerino professionista all’interno della trasmissione Amici sotto la direzione artistica di Giuliano Peparini ha segnato la sua carriera professionale con la possibilità di incontrare tante persone straordinarie e di farsi conoscere da un pubblico sempre più grande.


BORSE DI STUDIO

A conclusione dello stage verranno selezionati alcuni allievi ed allieve, ai quali verranno assegnate le borse di studio messe a disposizione dalle prestigiose accademie e compagnie, per l’anno 2019/2020 per periodi brevi e per l’intero anno, tra le quali il Balletto di Roma, École superior de danse de Cannes, Accademia Vincenzo Bellini Catania, MCB dance company Milano, Eko dance project di Torino, compagnia KOR’SIA di Madrid.

Iscriviti